Cosa e quanto offrirà Uncharted 4?



0

Vittima di tanti rinvii, Uncharted 4 arriverà il 10 maggio 2016, ovviamente, in esclusiva PS4. Ma cosa dobbiamo aspettarci da questo titolo? Andiamo ad analizzare le informazioni fornite da Sony e Naughty Dog fino ad oggi!

Tra l’incudine e il martello

Nathan Drake ha cambiato vita, si è sistemato con Elena, svolge un normale lavoro e le adrenaliniche cacce al tesoro sono ormai un ricordo. L’arrivo del fratello, Sam, creduto morto, sconvolgerà le sorti di Nate che si troverà di nuovo alla ricerca di un tesoro a cui i due fratelli puntarono anche in passato.

I due andranno nella zona del Madagascar per seguire i passi del pirata Henry Avery, noto per aver ottenuto un ricco bottino saccheggiando delle navi in arrivo dall’India. La vicenda narra che il pirata sparì nel nulla, insieme al suo tesoro. Ovviamente, anche Sully accompagnerà Nate e Sam, l’inedito trio sarà inseguito da altri cacciatori di tesori, Nadine e Rafe.
La storia avrà sicuramente altre sfumature, i trailer suggeriscono che Nathan viva un difficile conflitto interiore, diviso tra la vita dell’avventuriero e la vita con la bella Elena. Infatti, le parole di Drake sono inequivocabili:

“Avevo fatto la promessa di smettere con questa vita”

Visione a tunnel

uncharted-4

L’ultimo video gameplay pubblicato da Naughty Dog mostra il decimo capitolo del gioco, ambientato in Madagascar: Nate, Sam e Sully, a bordo di una jeep, impegnati nel raggiungimento di una torre di vedetta. Le meccaniche di gioco sono state leggermente rivisitate, infatti, l’ambiente di gioco è “open”, molto distante da quanto visto in precedenza. Tuttavia, permane la natura lineare della saga, la strada giusta sarà quasi sempre ben chiara, ma adesso avremo la possibilità di esplorare le diverse ambientazioni alla ricerca di segreti, indizi e tesori.

La possibilità di guidare un veicolo è davvero una piacevole novità, speriamo che l’avventura proponga diverse occasioni per cimentarsi in folli scorribande.

La struttura aperta delle mappe renderà più agevole le manovre offensive contro i nostri nemici, permettendoci di scegliere qualsiasi tipo di approccio. Nate ha la possibilità di tracciare i nemici, per monitorare meglio la situazione, inoltre, Uncharted 4 ha un rinnovato sistema di coperture, avremo la possibilità di nasconderci anche tra l’erba alta e di sfruttare gli appigli per raggiungere i punti ciechi del nemico. Invece, sembra che le meccaniche che determinano gli scontri a fuoco siano praticamente uguali a quelle viste nei capitoli precedenti. Infine, un’altra innovazione è il rampino, ottimo per aggirare i nemici in modo rapido e sarà necessario durante la risoluzione di alcuni puzzle.

Sogni a occhi aperti

L’aspetto grafico di Uncharted 4 è sicuramente strepitoso. Gli scorci visti nel video gameplay appaiono vivi e brillanti: l’acqua che bagna Nate, il fango che gli resta appiccicato ai pantaloni e la vegetazione che si muove al suo passaggio, dettagli che testimoniano la minuziosità di Naughty Dog. Inutile commentare le splendide animazioni, da sempre il fiore all’occhiello della software house statunitense. Sappiamo che non sarebbe corretto esprimere giudizi in merito a questo titolo, ma se il buon giorno si vede dal mattino…

È chiaro che Uncharted 4 abbia tutte le carte in regola per essere un degno successore di Uncharted 3 e The Last of Us, grazie al gameplay rinfrescato e alla struttura di gioco più aperta, a tratti da sandbox. Inoltre, i trailer mostrano quello che sicuramente si affermerà come il gioco più tecnicamente avanzato di questa generazione console, almeno fino ad ora.

P.s: Domanda per i fan della saga, avete notato i titoli dei paragrafi? Sapreste dirmi a cosa si riferiscono?

FONTE: Console-tribe.com
TheBoss

About the Author

administrator

Napoletano di nazionalità, fede sportiva e religiosa, scelte in cucina e soprattutto di nascita. Alto, dinoccolato e vestito da contadino; è goffo, sbadato, smemorato, disordinato e bislacco, e quindi rappresenta la controparte ideale del razionale ed efficiente Genere Umano.