HTC U 11 Edge Sense: ecco spiegata la funzione e le specifiche



0

“Squeeze for the brilliant” – questo è stata la tagline che ha accompagnato l’evento organizzato da HTC un mese fa. Non ha avuto senso in quel momento, ma ora che l’HTC U 11 è ufficiale, è abbastanza chiaro cosa ha fatto HTC. L’ultimo dispositivo di punta della società è in grado di rilevare diversi livelli di pressione sul suo display, consentendo così di utilizzare questa tecnologia come collegamento ad una serie di altre app e funzioni.

Un gimmick? Alcuni potrebbero vedere come tale, ma la funzionalità HTC Edge Sense, come è stata ufficialmente chiamata, potrebbe ritornare abbastanza utile. Quando si vogliono scattare foto con l’HTC U 11, ad esempio, una leggera pressione può innescare l’otturatore – utile per foto con autofocus ad angolo. In questo scenario, Edge Sense potrebbe essere più comodo da utilizzare, per esempio, più di un hardware o di un pulsante sullo schermo. E l’azione funziona anche quando il telefono è bagnato, o se l’utente indossa guanti.

squeeze-header

Inoltre, HTC Edge Sense consente un certo grado di personalizzazione. Le azioni che si innescano tramite la pressione possono essere definite dall’utente, il che significa che sei libero di collegare una certa pressione sul display ad una certa applicazione preferita. Puoi impostarlo per lanciare la fotocamera, per accendere la torcia elettrica o per svegliare il tuo assistente virtuale – Google o Alexa di Amazon. Edge Sense non risponderà in modo diverso a seconda della parte di HTC U 11 che si preme, può distinguere tra una pressione lunga e una breve , è inoltre possibile regolare la quantità di forza richiesta per attivare un’azione.

htc u 11

Ma come funziona HTC Edge Sense in realtà? Beh, la nostra ipotesi iniziale era che il display era in qualche modo in grado di rilevare diversi livelli di pressione, ma non è così, come si scopre. HTC ha dotato l’U 11 con array di sensori di pressione – quattro su entrambi i lati – dedicati esclusivamente a rendere Edge Sense una possibilità concreta. La cosa buona è che i sensori sono abbastanza precisi e consumano pochissima batteria. Ma la nostra paura,è che questa funzione potrebbe non funzionare bene con alcuni tipi di cover protettive.

HTC 11 SPECIFICHE E FOTOCAMERA

Camera Specs
HTC U11
(UltraPixel 3)
HTC U Ultra
(UltraPixel 2)
HTC One M7
(UltraPixel)
Samsung
GalaxyS8
iPhone 7
Resolution,
aspect ratio
12MP@4:3 12MP@4:3
4032x3024px
4MP@16:9
2688x1520px
12MP@4:3
4032x3024px
12MP@4:3
4032x3024px
Sensor and
pixel size
1.4μm 1/2.3″
1.55μm
1/3″
2.0μm
1/2.55″
1.4μm
1/3″
1.22μm
Aperture F1.7 F1.8 F2.0 F1.7 F1.8
Focus and
stabilization
Dual-pixel AF
OIS
PDAF
Laser AF
OIS
OIS Dual-pixel AF
OIS
PDAF
OIS

Nella tabella notiamo una riduzione della dimensione dei pixel fino a 1,4 micrometri ed è sicuro assumere che il sensore della fotocamera in uso sia anche più piccolo. Non è un segreto che i pixel più piccoli siano meno efficaci nel catturare la luce. Ma l’apertura più ampia potrebbe essere in grado di contrastare tale effetto, poiché cambiando la F-stop da F1.8 a F1.7 consentirebbe alla luce di colpire meglio il sensore.

htc u 11

Un altro aspetto della fotocamera che HTC ha evidenziato durante l’annuncio riguardava la  stabilizzazione ottica. In poche parole, l’OIS funziona incorporando molle e motori nel modulo della fotocamera per compensare scosse accidentali introdotte dalla mano dell’utente. Mantenere le cose in modo stabile si traduce in immagini meno sfuocate e più chiare, soprattutto in situazioni di scarsa illuminazione.

Secondo una dichiarazione da parte di HTC:

“Abbiamo lo smartphone con la fotocamera più stabile, oggi”

Quello che rende speciale il sistema OIS di HTC U11 è che si tratta di una soluzione a 5 assi, come è stato chiarito all’evento. In altre parole, l’OIS sull’HTC U11 dovrebbe essere più efficace per compensare scosse in qualsiasi direzione. La fotocamera è ulteriormente supportata dalla stabilizzazione di immagini digitali, anche se non è ancora chiaro quando e come verrà applicata.

htc u 11

Sul lato software delle cose, HTC sta introducendo più di un semplice miglioramento per quanto riguarda gli algoritmi di regolazione del bilanciamento del bianco. L’HTC U11 è dotato di una nuova funzione di ripristino automatico HDR. I dettagli tecnici spiegano come questo aiuti a migliorare la qualità dell’immagine , ma l’obiettivo finale è quello di fornire tutti i vantaggi della fotografia HDR senza alcun ritardo evidente. Come previsto, questo è ottenuto prendendo più frame in rapida successione e mescolando le loro parti migliori insieme.

htc u 11

Avrete anche notato che l’autofocusing laser-assistito è stato abbandonato nell’HTC U11. La ragione? Ebbene, L’U11 e l’UltraPixel 3 marcano il passaggio a quello che si chiama autofocus a doppio pixel, che funziona in modo analogo, la differenza fondamentale è che i dati di tutti i milioni di pixel del sensore vengono utilizzati per aiutare gli algoritmi di messa a fuoco. Il risultato? Messa a fuoco più veloce e più affidabile, indipendentemente dalla distanza e dalle condizioni di illuminazione. O almeno questa è la promessa.

 

Antonio Di Biase

About the Author