La nuova alleanza ACE per combattere la pirateria • Presenti anche Amazon e Netflix



0

Netflix, Amazon e altri gruppi importanti si sono riuniti in questi giorni, creando una nuova alleanza (nome ufficiale di Ace), per combattere un fenomento che cresce giorno dopo giorno nel web: la pirateria.

ACE: la nuova allenza contro la pirateria

BBC, Amazon, Sky, Sony, Twentieth Century Fox, Netflix, Disney, Amazon, Netflix e altre importanti società dell’intrattenimento e dei servizi streaming, hanno costruito un’alleanza dal nome ufficiale di “Ace“, per combattere la pirateria online e salvaguardare l’intero settore dei contenuti protetti da ogni diritto d’autore. La nuova alleanza punta a condurre lavori di ricerca e collaborazione con le forze dell’ordine per limitare il raggio d’azione delle azioni illegali di pirateria online, andando a scovare vari motori di ricerca, come il più diffuso di Google e tutti i provider di servizi internet a banda larga ISP.

L’ultimo report dalla Digital Citizens Alliance, afferma che:

“Il mercato legale dei contenuti creativi è cresciuto in modo esponenziale – si legge nella nota – e può contare oggi su circa 500 diversi servizi on-line in tutto il mondo, in grado di offrire film e programmi televisivi di ogni tipo. Questa enorme crescita spinge anche l’economia: nei soli Stati Uniti, il fatturato del settore creativo supera la cifra di 1,2 trilioni di dollari e supporta ogni anno più di 5,5 milioni di posti di lavoro”. La pirateria rappresenta dunque una minaccia continua per gli autori, per l’indotto e per gli stessi consumatori, questi ultimi molto spesso vittime di malware e frodi attraverso i siti pirata, in base a quanto dichiarato”.

netflix

La pirateria online costituisce ancora oggi uno dei più diffusi problemi legati ad internet, in particolare a tutti gli utenti e autori che detengono la proprietà intellettuale dei propri contenuti digitali. Infatti in base a varie statistiche americane, nel 2016 i download illegali generati tramite sistemi peer-to-peer di film, serie tv e programmi televisivi ammontano a 5,4 miliardi, a cui si aggiungono 21,4 miliardi di visite a livello globale ai siti illegali di streaming, effettuate da computer desktop e dispositivi mobili.

VIA: STADT

About the Author