Microsoft introduce il rimborso di contenuti digitali



0

Secondo recenti indiscrezioni la Microsoft sta pensando di introdurre il rimborso dei contenuti digitali scaricabili su Xbox One e Windows 10. Tramite il rilascio di un programma di partecipazione sulla home sarete in grado di diventare alpha-tester e scovare gli eventuali bug. La foto che lo dimostra:

microsoft
Il punto della questione ora sta nel chiedersi se queste funzionalità verranno sincronizzate e soprattutto che differenza ci sarà tra il refund di giochi acquistati su Winndows 10 e Xbox One, voci dicono che presto ci sarà la possibilità di acquistare i giochi di piattaforme diverse e quindi avere lo stesso refund anche tramite Steam, vedremo gli sviluppi.

Intanto queste sembrano essere i parametri da rispettare per poter ottenere il refund:

• Giochi e applicazioni possono beneficiare della restituzione self-service entro 14 giorni dall’acquisto se si hanno totalizzato meno di 2 ore di gioco in tutti gli account.
• DLC, Pass-Season, e add-on non sono idonei per le restituzioni self-service.
• Il gioco o l’applicazione devono essere scaricati e lanciati prima di richiedere un rimborso self-service.
• È necessario attendere almeno 1 giorno dopo la prima partita o il rilascio di un’applicazione prima di richiedere un rimborso self-service.
• Alcune app di Windows 10  non possono beneficiare di una restituzione self-service.
• Microsoft si riserva il diritto di bloccare l’accesso per gli utenti che abusano di rimborsi self-service.
Un grazie per le info va NeoGAF.

Continuate a seguirci per aggiornamenti!

Antonio Di Biase

About the Author