Masuda e Ohmori parlano di Switch e Remake Perla/Diamante



0

Junichi Masuda e Shigeru Ohmori hanno discusso di alcuni aspetti dei videogiochi e sul futuro di Pokémon in sede di un’intervista effettuata dal sito spagnolo MeriStation.

intervista-masuda-e-ohmori

Le tematiche trattate riguardano: le Forme di Alola, il futuro della serie Pokémon, di Nintendo Switch e persino dei remake di Pokémon Diamante e Perla. Di seguito l’intera intervista tradotta da Nintendo Everything.

  • Ohmori parla dell’idea dietro ad Alola e delle caratteristiche delle isole

Volevamo esplorare la natura, volevamo una solida relazione tra umani e Pokémon. Questo è il perché abbiamo pensato alle Hawaii, lì hanno una relazione innata tra umani e natura, coesistono affiatati.

Il motivo per cui abbiamo creato quattro isole, opposte alla singola massa di terra, è dovuto al fatto che volevamo indurre quel sentimento di una nuova avventura con ogni isola, con nuovi incontri. con ciascun isola ci sarebbero nuove sfide e nuovi modi di sperimentare l’avventura. Per sentire dentro qualcosa di nuovo, per rinnovare lo stesso con l’avventura stessa.

  • Ohmori sul futuro ritorno delle Forme di Alola o di qualcosa di simile

In questo caso i riferimenti sono cenni ai giocatori che hanno seguito i giochi sin da Pokémon Rosso e Blu. Per esempio, le forme regionali erano pensate per sorprendere i giocatori che avevano già familiarizzato con quei vecchi Pokémon; Exeggutor è un buon esempio, in un isola appare con un lungo collo. In futuro, se troveremo una ragione per rifarlo, lo rifaremo assolutamente, è qualcosa di veramente interessante vedere che è stato ben recepito.

  • Ohmori sulla rimozione delle MN, sull’introduzione del Poképassaggio e sull’ispirazione dagli spin-off della serie

Non è che abbiamo preso il Poképassaggio da Pokémon Ranger, ma è stata una soluzione naturale all’idea che stavamo esplorando, facendo vivere e coesistere Pokémon ed umani affiatati il più possibile. Un altro esempio è il Pokévisore, che anche è stato introdotto in Pokémon Sole e Luna. Abbiamo preso questa funzione da Pokémon Snap, abbiamo pensato per prima cosa a questo titolo per via delle possibilità che questa funzione poteva avere sul Nintendo 3DS. Questo è come creiamo nuove funzioni. Non stiamo cercando di imitare gli spin off, ma se necessitiamo di disseppellire qualcosa che crediamo possa migliorare i giochi principali, lo faremo senz’ombra di dubbio.

  • Masuda sulle console casalinghe e su Nintendo Switch

La comunicazione è veramente importante per i giochi Pokémon. Dove e come i nostri fan giocano è molto importante. Per esempio, in Giappone i bambini giocano nei parchi, nelle case, insieme con le loro console portatili. In Giappone le console portatili sono lontane dalla loro fine, infatti vanno meglio delle console domestiche. Questo è il motivo per cui per noi è importante l’aspetto comunicativo, così le persone possono unirsi e giocare insieme.

Non c’è da dubitare sul fatto che Nintendo Switch sia il futuro, ma dovremo aspettare fino al momento in cui uscirà sul mercato e studiare in che modo Pokémon possa beneficiarne. Quando le persone prenderanno la console, potremo analizzare come la usano e poi pensare a come sviluppare i futuri titoli Pokémon ed a come trarre vantaggio.

  • Masuda sui remake di Pokémon Diamante e Perla

(Ride) Ce lo chiedono tanto su Twitter. Beh… Non so, non so… (Ride).

  • Masuda sul futuro dei Pokémon

Siamo giunti così lontano con Nintendo, con le sue console. Io credo che continueremo ad evolverci con loro. Seguiremo il cammino che le console Nintendo faranno in futuro. Per noi, Pokémon è un fenomeno sociale, uno strumento di comunicazione, così, con la tecnologia a nostra disposizione in qualsiasi momento, continueremo a provare a fare della serie il miglior strumento di comunicazione che possa essere.

FONTE: Pokemonmillennium.net
Gaetano Marinelli

About the Author